Torta di mele grattugiate

INGREDIENTI:

  • 3 mele medie
  • 60g zucchero di canna
  • 60g olio di semi di girasole
  • 200g farina 00 (o quella che volete)
  • 50g latte di soia
  • 1 cucchiaio cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino bicarbonato (o lievito per dolci)
  • il succo di mezzo limone

PROCEDIMENTO:

Sbucciare le mele lasciandole intere e grattugiarle con una grattugia con i fori grossi; irrorare le mele con il succo di limone e metterle da parte. Mettere in una ciotola olio e zucchero e mescolare velocemente con una frusta fino a formare una “cremina”. Aggiungere il latte di soia, la cannella e la farina mescolando bene in modo da ottenere un impasto denso.

A questo punto aggiungere le mele grattugiate e incorporarle bene al composto, quindi aggiungere il bicarbonato, mescolare un’ultima volta con decisione, versare il composto in una teglia ad anello da 20 cm, rivestita di carta forno, e infine cuocere in forno ventilato caldo a 180 gradi per 40/50 minuti.

Lasciare raffreddare su una gratella e poi servire decorando la torta con un leggero strato di zucchero a velo.

Si conserva dentro a una tortiera o sotto una campana di vetro per 3/4 giorni.

Castagnaccio

INGREDIENTI:

  • 200g farina di castagne
  • 300g acqua
  • 1 pizzico di sale
  • olio evo q.b.
  • 30g uvetta
  • la scorza di mezza arancia
  • 15g pinoli
  • 1 rametto di rosmarino (facoltativo)

PROCEDIMENTO:

Mettere la farina in una ciotola capiente e versare a filo e poco per volta l’acqua girando con una frusta per non fare formare grumi. L’impasto sarà abbastanza denso ed è giusto così, non deve essere nè liquido nè troppo denso.

Aggiungere un pizzico di sale all’impasto, ungere con 2 cucchiai di olio evo una teglia antiaderente da 20/25 cm di diametro e versarvi dentro l’impasto livellandolo con il dorso di un cucchiaio. Decorare la superficie del castagnaccio con la scorza di arancia, i pinoli e l’uvetta. I pinoli sono sostituibili con la frutta secca che gradite di più come noci e nocciole, mentre le uvette non le sostituirei.

Fare un bel giro di olio a filo sulla superficie, circa 2 cucchiai, e infornare a 180 gradi in forno ventilato per 30/40 minuti. Sfornare e decorare con dei ciuffetti di rosmarino che appassirà col calore del castagnaccio rilasciando il suo aroma.

Lasciare raffreddare su una gratella e poi gustare il castagnaccio. Si conserva in un contenitore ermetico per 3/4 giorni.

Biscotti con gocce di cioccolato

INGREDIENTI:

  • 200g farina (quella che volete)
  • 50g farina di nocciole
  • 70g zucchero di canna
  • 60g olio di semi di girasole
  • 70g acqua
  • 50g gocce di cioccolato fondente
  • scorza di un’arancia
  • 3g bicarbonato

PROCEDIMENTO:

Mettere in una ciotola l’olio e lo zucchero ed emulsionare con una frusta fino a ottenere una “cremina”. Aggiungere la farina, la farina di nocciole, lo zucchero, il bicarbonato e la scorza di arancia e mescolare con un cucchiaio. Aggiungere l’olio e l’acqua e impastare con le mani fino a ottenere un panetto liscio e compatto. Aggiungere le gocce di cioccolato, impastando fino a quando saranno completamente omogenee nell’impasto.

Preparare un piano di lavoro infarinato e stendere con il mattarello l’impasto fino a raggiungere uno spessore di 3/4 millimetri. Con una tazzina da caffè, o un taglia biscotti rotondo, tagliare i biscotti e disporli su una teglia rivestita di carta forno. Rimpastare i lembi di pasta avanzati, stenderla e tagliare i biscotti e procedere in questo modo fino all’esaurirsi dell’impasto.

Cuocere i biscotti in forno ventilato a 180 gradi per 10/15 minuti, farli raffreddare su una gratella e poi conservarli per un massimo di una settimana in un porta biscotti di vetro o di latta con chiusura ermetica.

Crostata Bella Elena vegana

INGREDIENTI:

  • mezza dose di pasta frolla (ricetta qui)
  • 3 pere medie
  • 1 cucchiaino burro vegetale
  • 1 cucchiaio zucchero
  • 30g zucchero a velo
  • 15g amido di mais
  • 100g cioccolato fondente minimo 60%
  • 250ml latte di soia senza zucchero

PROCEDIMENTO:

Preparare la frolla, stenderla con un matterello alta mezzo centimetro e rivestire una tortiera antiaderente per crostate del diametro di 20/22 cm. Schiacciare bene la frolla sui bordi creando un bordo spesso e uniforme, forare la superficie della torta con i rebbi di una forchetta e infornare a 180° in forno ventilato per 20/25 minuti.

Intanto spelare le pere, privarle dei torsoli e farle a pezzettini piccoli tutti più o meno della stessa dimensione. Metterli in un pentolino con un cucchiaino di burro di soia e un cucchiaio di zucchero e cuocere a fuoco medio girando di tanto in tanto. Dopo circa 15/20 minuti le pere saranno leggermente dorate e morbide. Questo è il momento di spegnere la fiamma e versare i pezzi di pera in un contenitore a raffreddare.

Nello stesso pentolino, raffreddato, procedere a fare la crema al cioccolato mettendo l’amido, lo zucchero a velo e versare piano piano il latte di soia girando con una frusta per non fare formare grumi. Aggiungere il cioccolato tagliato a pezzettoni e mettere sul fuoco, medio, girando sempre con una frusta. Dopo qualche minuto si addenserà, girare sempre vigorosamente fino ad ottenere una crema liscia, densa e omogenea. Versare il tutto in un piatto fondo e ricoprire subito con pellicola a contatto con la crema. In questo modo non si formerà la pellicina in superficie. Lasciare raffreddare e poi mettere in frigo un paio d’ore. Intanto la torta sarà cotta, sfornare e lasciare raffreddare su una gratella.

Quando tutti gli ingredienti saranno alla temperatura desiderata assemblare la torta mettendo i pezzetti di pera ricoprendo l’intera superficie della torta e infine ricoprire il tutto con la crema al cioccolato creando uno strato spesso e omogeneo. Decorare a piacere e gustare.

Si conserva in frigorifero per 2/3 giorni coperta in un contenitore ermetico.

Strudel con lievito madre

INGREDIENTI:

  • 110g lievitino (ricetta qui)
  • 130g farina w350
  • 90g farina 0
  • 25g olio di semi di girasole
  • 20g burro di soia
  • 50g zucchero di canna
  • 70g acqua tiepida
  • 3 cucchiaini di cannella
  • 60g uvetta
  • 3 mele
  • 50g pinoli
  • il succo di 1/2 limone

PROCEDIMENTO:

Mettere nel recipiente dell’impastatrice il lievitino, le farine, l’olio, il burro, lo zucchero e 2 cucchiaini di cannella. Impastare con il gancio versando poco per volta l’acqua tiepida e impastare per 3/4 minuti fino a quando l’impasto si sarà completamente avvolto intorno al gancio e sarà liscio e compatto. Versare l’impasto su un piano da lavoro infarinato e impastare praticando le classiche pieghe fino ad ottenere un impasto uniforme e con la cupola soda e compatta.

Mettere l’uvetta in ammollo in acqua calda, sbucciare e affettare sottilmente le mele e irrorarle con il succo di limone.

Con un mattarello stendere l’impasto fino a uno spessore di 3 millimetri e cercando di dargli una forma rettangolare. Distribuire ordinatamente le mele sulla superficie dell’impasto, poi le uvette, i pinoli e ricoprire il tutto con il cucchiaino di cannella che ci è avanzato. Arrotolare l’impasto su se stesso creando un grosso rotolo stando attenti a non far fuoriuscire il ripieno. Adagiare lo strudel in una teglia da plumcake rivestita di carta forno e mettere a lievitare in forno spento con luce accesa per 8 ore circa. Cuocere a 180 gradi in forno statico per 20 minuti, poi mettere l’opzione ventilato, coprire con un foglio di carta stagnola e cuocere altri 10 minuti.

Torta alle pesche

INGREDIENTI:

  • 250g farina 00 (o quella che preferite)
  • 250g yogurt di soia
  • 90g + 3 cucchiaini di zucchero di canna
  • 60g olio di semi di girasole
  • 80g latte di soia
  • 20g amido di mais
  • la scorza di mezzo limone
  • 2 pesche grandi
  • 5g bicarbonato

PROCEDIMENTO:

Tagliare le pesche in due metà privandole del nocciolo. Togliere la buccia dalle 4 parti ottenute e tagliarne a cubetti solo una metà di una pesca. Mettere da parte le 3 metà di frutta e i cubetti e procedere a preparare l’impasto per la torta.

Mescolare zucchero e olio con una frusta fino a formare una cremina. Aggiungere latte e yogurt e mescolare ancora. Aggiungere farina, scorza di limone e amido di mais formando un impasto denso, liscio e omogeneo. Aggiungere i cubetti di pesca, mescolare bene e infine versare il bicarbonato, girare velocemente con la frusta per un minuto e versare il composto in una teglia rettangolare 40×30 cm circa rivestita di carta forno.

Decorare la superficie con le tre metà di pesche sbucciate spingendole all’interno dell’impasto e mettere un cucchiaino di zucchero di canna su ognuna di esse. Cuocere in forno ventilato a 180° per 35/40 minuti. Fare raffreddare su una gratella e poi servire a cubotti.

Si conserva dentro una tortiera per 3/4 giorni.

Camille vegan

INGREDIENTI:

  • 40g mandorle
  • 100g farina 00
  • 10g amido di mais
  • 150g carote
  • 40g olio di semi di girasole
  • 40g zucchero
  • 120ml latte di soia
  • 4g bicarbonato

PROCEDIMENTO:

Mettere in una ciotola lo zucchero e l’olio ed emulsionare bene con una frusta. Tritare carote e mandorle finemente con un tritatutto e unirlo al composto di olio e zucchero.

Mischiare bene, aggiungere farina, amido e latte e mescolare fino a ottenere un composto denso, liscio e omogeneo. Aggiungere il bicarbonato, mischiare ancora un paio di minuti e versare l’impasto nei pirottini da muffin riempiendoli per 2/3.

Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 15/20 minuti.

Si conservano in una scatola di latta con chiusura ermetica per 6/7 giorni.

Crostata intrecciata

INGREDIENTI:

  • 400g farina tipo 1 (o quella che preferite)
  • 110g acqua
  • 80g sciroppo d’acero
  • 50g olio di semi di girasole
  • 2 cucchiaini di crema di mandorle
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1/2 cucchiaino bicarbonato
  • un pizzico di sale
  • 300g confettura extra di albicocche

PROCEDIMENTO:

Mettere tutti gli ingredienti, tranne la confettura, nel recipiente della planetaria e impastare con la foglia fino a ottenere un composto uniforme che si attaccherà completamente a quest’ultima. Se non si dispone di una planetaria, mettere tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, mescolare e poi unire uno per volta quelli liquidi amalgamando con un cucchiaio all’inizio e, appena si forma un composto, con le mani.

Disporre l’impasto ottenuto su un piano da lavoro infarinato leggermente e dividerlo a metà. Stendere una delle due parti di impasto con un matterello creando un disco spesso mezzo centimetro; adagiarlo in una tortiera da 20cm, meglio se con bordo rimovibile, e schiacciare bene il composto sull’estremità creando il bordo della nostra crostata. Forare la superficie della frolla con i rebbi di una forchetta e spalmare uniformemente la confettura su tutta la superficie.

Stendere il resto della pasta frolla alta mezzo centimetro e con una rotella tagliare tante strisce lunghe e larghe circa 1cm. Decorare la superficie della crostata con le strisce ottenute. Per realizzare un intreccio, adagiare dapprima le strisce verticali e poi intrecciare le strisce orizzontali partendo dalla parte più in basso della torta; esempio: se disporrete 5 strisce verticali ripiegherete su se stesse la prima, la terza e la quinta striscia di pasta frolla. Adagerete la striscia orizzontale sopra la seconda e la quarta striscia e ricoprirete la striscia orizzontale con i lembi di impasto ripiegati precedentemente. Ora alzerete la seconda e la quarta striscia partendo dall’alto e adagerete la striscia orizzontale sulla prima, terza e quinta striscia. Procedete in questo modo, alternando sempre le strisce, fino a ricoprire uniformemente la superficie della crostata. Ritagliare gli eccessi di impasto e unire le estremità delle strisce di frolla al bordo della crostata.

Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 45 minuti circa.

Far raffreddare la crostata su una gratella togliendola dalla teglia e conservare, una volta fredda, in una tortiera per 3/4 giorni.

Cherry biscuits

INGREDIENTI:

  • 15g farina di riso
  • 50g farina di mais
  • 25g farina di grano saraceno
  • 50g farina 00
  • 15g zucchero
  • Scorza di mezzo limone
  • 50g olio
  • 35g acqua
  • 100g confettura di ciliegie (ricetta qui)

PROCEDIMENTO:

Mettere le farine, la scorza di limone, lo zucchero, l’olio e l’acqua nel recipiente dell’impastatrice. Impastare con la foglia fino a ottenere una palla di impasto che si attaccherà ad essa. Adagiare il composto ottenuto su un piano da lavoro infarinato e stenderlo con un matterello fino a uno spessore di mezzo centimetro.

Con un coppa pasta creare dei cerchi di impasto e adagiarli su una teglia per pasticcini. (se non l’avete verranno bellissimi anche solo adagiandoli su una teglia rivestita di carta forno) Schiacciare leggermente il centro del disco con le dita in modo da formare un piccolo solco e adagiare un cucchiaino di confettura di ciliegie.

Con l’impasto avanzato tagliare delle piccole stelline, o la forma che preferite, con un taglia biscotti adatto e adagiarlo sopra la confettura spingendolo leggermente all’interno di essa. Procedere in questo modo fino a esaurimento degli ingredienti.

Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 25 minuti circa.

Torta 7 vasetti vegana

INGREDIENTI:

  • 2 vasetti di yogurt di soia bianco senza zucchero (125g l’uno)
  • 1 vasetto di olio di semi di girasole
  • 1 vasetto di zucchero di cocco
  • 3 vasetti di farina 00
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • la scorza di un arancia o un limone bio

PROCEDIMENTO:

Mettere nel recipiente della planetaria lo yogurt, l’olio, lo zucchero e impastare con le fruste fino a ottenere un composto cremoso. Aggiungere la farina e la scorza di arancia e impastare ancora qualche minuto. Infine aggiungere il bicarbonato impastare un minuto e versare il composto in una teglia da plumcake rivestita di carta forno. L’impasto vi sembrerà molto denso ma vedrete che in cottura vi stupirà.

Cuocere in forno ventilato a 180° per 40 minuti circa, fare la prova stecchino.

Potete sostituire la scorza d’arancia con scorza di limone, la punta di un cucchiaino di vaniglia o un cucchiaio di cannella, dipende dai vostri gusti. Potete farcirlo dopo la cottura con la confettura che preferite o rivestire la superficie di una crema di formaggio di anacardi. E’ un dolce davvero versatile e si adatterà ad ogni vostro desiderio.