Strawberry jam babka

INGREDIENTI:

  • 100g lievitino (ricetta qui) (o 7g di lievito di birra fresco o 3g di lievito di birra secco)
  • 300g farina tipo 2
  • 40g zucchero di canna
  • 30g olio di semi di girasole
  • 2 cucchiaini di cannella in polvere
  • 100g latte di soia tiepido
  • 200g confettura di fragole (ricetta qui)
  • 20 mandorle pelate

PROCEDIMENTO:

Se utilizzate lievito di birra scioglierlo in mezzo bicchiere di acqua tiepida con mezzo cucchiaino di zucchero. Lasciare riposare 5 minuti coperto da un panno e poi procedere con la ricetta considerando questa preparazione il vostro “lievitino”.

Mettere il lievitino, la farina, lo zucchero, l’olio e un cucchiaino di cannella nel recipiente della planetaria. Impastare con il gancio aggiungendo a filo e poco per volta il latte di soia fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Praticare un paio di pieghe di rinforzo e poi stendere l’impasto alto circa 1 centimetro su un piano infarinato, dandogli una forma rettangolare. Spalmare la marmellata lasciando 1cm dal bordo dell’impasto, spolverare sulla confettura 1 cucchiaino di cannella e decorare la superficie con le mandorle tritate grossolanamente. Arrotolare il composto molto stretto, dalla parte piu’ stretta, e praticare 2 tagli per il lato lungo formando 2 lembi di impasto. Intrecciare i lembi di impasto stando attenti a non far fuori uscire il ripieno e disporre la babka in uno stampo da plumcake rivestito di carta forno.

Far lievitare in forno spento ma con luce accesa per 8 ore circo, o fino al raddoppio del volume, e successivamente cuocere a 200° in forno statico per 20 minuti, poi coprire con un foglio di carta stagnola e finire la cottura per altri 15 minuti circa. Si conserva in una tortiera oppure in un contenitore ermetico per 3/4 giorni oppure potete congelarla a fette e scaldarla in forno o nel tostapane all’occorrenza.

Confettura di ciliegie

INGREDIENTI:

  • 1200g ciliegie
  • 100g zucchero

PROCEDIMENTO:

Lavare le ciliegie, privarle del nocciolo e metterle in una pentola dai bordi alti insieme allo zucchero.

Cuocere a fiamma bassa per un’ora circa, girando spesso con un cucchiaio di legno, o fino a quando le ciliegie si saranno completamente cotte formando un composto denso e appiccicoso. Se volete una confettura senza pezzi potete minipimerarla a fine cottura.

Si conserva in frigorifero in un vasetto di vetro con chiusura ermetica per una settimana. Per conservarla nel tempo dovrete sterilizzare i vasetti e i tappi facendoli bollire in acqua per 20 minuti, poi riempirli di marmellata, meglio se ancora calda, e chiudere i vasetti ermeticamente con i tappi. Bollire i vasetti di confettura in acqua per 20 minuti, tirarli fuori dall’acqua e aspettare che la capsula del tappo scenda per avere la conferma che il vostro vasetto di confettura sia sottovuoto. Si conserva per 3/4 anni in un luogo buio e fresco.

Cuoricini al melograno

INGREDIENTI:

  • 500g pasta frolla (ricetta qui)
  • 250g confettura di melograno (ricetta qui)
  • farina di riso q.b. per stendere la pasta frolla

PROCEDIMENTO:

Su un piano spolverare la farina di riso e stendere la pasta frolla alta mezzo centimetro con un mattarello. Procurarsi due taglia biscotti a forma di cuore uno di misura più piccolo dell’altro. Tagliare la pasta frolla con il taglia biscotti più grande e poi tagliare metà dei cuori ottenuti con il taglia biscotti più piccolo creando così delle “cornici” a forma di cuore. Mettere un cucchiaino di marmellata al centro del cuore pieno e ricoprirlo con la cornice a forma di cuore pigiando leggermente sui bordi per non far separare le due metà in cottura. Procedere così fino a esaurimento degli ingredienti.

Cuocere in forno ventilato a 180° per 10/15 minuti. Conservare in un barattolo di vetro, o di latta, con chiusura ermetica per 4/5 giorni al massimo.

Confettura di melograno

INGREDIENTI:

  • 600ml succo di melograno
  • 1 mela non trattata
  • il succo di 1 limone
  • 200g zucchero

PROCEDIMENTO:

Tagliare a metà il melograno e con l’aiuto di uno spremiagrumi spremere il succo. Io per ottenere 600ml di succo ho spremuto 3 melograni ma dipenderà dalla loro dimensione e dal livello di maturazione. Mettere il succo di melograno, il succo di limone, lo zucchero e la mela privata della buccia e del torsolo e tagliata a pezzettini piccoli in un pentolino dal fondo alto. Cuocere a fuoco medio-basso, mescolando di frequente, fino a quando la mela sarà diventata del colore del melograno e si sarà quasi completamente spappolata. Frullare il composto con un frullatore ad immersione e gustare su una fetta di pane (in foto la vedete su una fetta di pan brioche, ricetta qui).

Per conservarla nel tempo dovrete sterilizzare i vasetti ed i tappi mettendoli in acqua bollente per 20 minuti; successivamente li riempirete di confettura, chiuderete bene il tappo e farete nuovamente bollire per 20 minuti. Si conservano anche per 2/3 anni in un luogo fresco e asciutto.