Crostata intrecciata

INGREDIENTI:

  • 400g farina tipo 1 (o quella che preferite)
  • 110g acqua
  • 80g sciroppo d’acero
  • 50g olio di semi di girasole
  • 2 cucchiaini di crema di mandorle
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1/2 cucchiaino bicarbonato
  • un pizzico di sale
  • 300g confettura extra di albicocche

PROCEDIMENTO:

Mettere tutti gli ingredienti, tranne la confettura, nel recipiente della planetaria e impastare con la foglia fino a ottenere un composto uniforme che si attaccherà completamente a quest’ultima. Se non si dispone di una planetaria, mettere tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, mescolare e poi unire uno per volta quelli liquidi amalgamando con un cucchiaio all’inizio e, appena si forma un composto, con le mani.

Disporre l’impasto ottenuto su un piano da lavoro infarinato leggermente e dividerlo a metà. Stendere una delle due parti di impasto con un matterello creando un disco spesso mezzo centimetro; adagiarlo in una tortiera da 20cm, meglio se con bordo rimovibile, e schiacciare bene il composto sull’estremità creando il bordo della nostra crostata. Forare la superficie della frolla con i rebbi di una forchetta e spalmare uniformemente la confettura su tutta la superficie.

Stendere il resto della pasta frolla alta mezzo centimetro e con una rotella tagliare tante strisce lunghe e larghe circa 1cm. Decorare la superficie della crostata con le strisce ottenute. Per realizzare un intreccio, adagiare dapprima le strisce verticali e poi intrecciare le strisce orizzontali partendo dalla parte più in basso della torta; esempio: se disporrete 5 strisce verticali ripiegherete su se stesse la prima, la terza e la quinta striscia di pasta frolla. Adagerete la striscia orizzontale sopra la seconda e la quarta striscia e ricoprirete la striscia orizzontale con i lembi di impasto ripiegati precedentemente. Ora alzerete la seconda e la quarta striscia partendo dall’alto e adagerete la striscia orizzontale sulla prima, terza e quinta striscia. Procedete in questo modo, alternando sempre le strisce, fino a ricoprire uniformemente la superficie della crostata. Ritagliare gli eccessi di impasto e unire le estremità delle strisce di frolla al bordo della crostata.

Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 45 minuti circa.

Far raffreddare la crostata su una gratella togliendola dalla teglia e conservare, una volta fredda, in una tortiera per 3/4 giorni.

Cherry biscuits

INGREDIENTI:

  • 15g farina di riso
  • 50g farina di mais
  • 25g farina di grano saraceno
  • 50g farina 00
  • 15g zucchero
  • Scorza di mezzo limone
  • 50g olio
  • 35g acqua
  • 100g confettura di ciliegie (ricetta qui)

PROCEDIMENTO:

Mettere le farine, la scorza di limone, lo zucchero, l’olio e l’acqua nel recipiente dell’impastatrice. Impastare con la foglia fino a ottenere una palla di impasto che si attaccherà ad essa. Adagiare il composto ottenuto su un piano da lavoro infarinato e stenderlo con un matterello fino a uno spessore di mezzo centimetro.

Con un coppa pasta creare dei cerchi di impasto e adagiarli su una teglia per pasticcini. (se non l’avete verranno bellissimi anche solo adagiandoli su una teglia rivestita di carta forno) Schiacciare leggermente il centro del disco con le dita in modo da formare un piccolo solco e adagiare un cucchiaino di confettura di ciliegie.

Con l’impasto avanzato tagliare delle piccole stelline, o la forma che preferite, con un taglia biscotti adatto e adagiarlo sopra la confettura spingendolo leggermente all’interno di essa. Procedere in questo modo fino a esaurimento degli ingredienti.

Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 25 minuti circa.

Confettura di ciliegie

INGREDIENTI:

  • 1200g ciliegie
  • 100g zucchero

PROCEDIMENTO:

Lavare le ciliegie, privarle del nocciolo e metterle in una pentola dai bordi alti insieme allo zucchero.

Cuocere a fiamma bassa per un’ora circa, girando spesso con un cucchiaio di legno, o fino a quando le ciliegie si saranno completamente cotte formando un composto denso e appiccicoso. Se volete una confettura senza pezzi potete minipimerarla a fine cottura.

Si conserva in frigorifero in un vasetto di vetro con chiusura ermetica per una settimana. Per conservarla nel tempo dovrete sterilizzare i vasetti e i tappi facendoli bollire in acqua per 20 minuti, poi riempirli di marmellata, meglio se ancora calda, e chiudere i vasetti ermeticamente con i tappi. Bollire i vasetti di confettura in acqua per 20 minuti, tirarli fuori dall’acqua e aspettare che la capsula del tappo scenda per avere la conferma che il vostro vasetto di confettura sia sottovuoto. Si conserva per 3/4 anni in un luogo buio e fresco.

Linzer torte sbagliata

INGREDIENTI:

  • 100g nocciole
  • 100g mandorle
  • 100g Farina grano saraceno
  • 100g farina 00
  • 100g zucchero
  • 1 cucchiaino bicarbonato
  • 2 cucchiaini cannella
  • 1 pizzico sale
  • Buccia di un limone
  • 90g olio di semi
  • 250ml latte di soia senza zucchero
  • 300g confettura di fragole (ricetta qui)

PROCEDIMENTO:

Mettere olio e zucchero in una ciotola. Mescolare con una frusta fino a formare una “cremina”. Aggiungere le farine, la scorza di limone, la cannella, il sale, le nocciole tritate e le mandorle tritate. Mescolare versando a filo il latte di soia.

Aggiungere il bicarbonato mescolando velocemente, versare il composto il una teglia ad anello da 20cm rivestita di carta forno e cuocere a 180° in forno ventilato per 35 minuti.

Fare raffreddare la torta su una gratella e una volta freddata tagliare longitudinalmente a metà formando due dischi. Spalmare la confettura di fragole uniformemente sul disco inferiore e infine adagiare il disco superiore sulla confettura. Spolverare di zucchero a velo a piacere e gustare.


Si conserva sotto una campana di vetro o in una tortiera per 2/3 giorni.

Confettura di fragole

INGREDIENTI:

  • 450g fragole
  • 60g zucchero

PROCEDIMENTO:

Lavare le fragole, asciugarle e privarle del picciolo. Tagliarle a pezzi piccoli, metterle in una pentola capiente di acciaio dal fondo alto o in una pentola antiaderente insieme allo zucchero.

Cuocere a fuoco medio/basso girando di tanto in tanto per circa 40 minuti o fino a quando la confettura si sarà addensata. Quando sarà pronta girando con un cucchiaio di legno la confettura resterà attaccata ad esso.

Si conserva in frigorifero in un vasetto di vetro ermetico per una settimana. Per conservarla nel tempo dovrete sterilizzare i vasetti e i tappi facendoli bollire in acqua per 20 minuti, poi riempirli di marmellata, meglio se ancora calda, e chiudere i vasetti ermeticamente con i tappi. Bollire i vasetti di confettura in acqua per 20 minuti, tirarli fuori dall’acqua e aspettare che la capsula del tappo scenda per avere la conferma che il vostro vasetto di confettura sia sottovuoto. Si conserva per 3/4 anni in un luogo buio e fresco.

Mini Tarte tatin di albicocche

INGREDIENTI PER 2 MINI TARTE TATIN:

  • 150g farina 00
  • 50g olio di semi di girasole
  • 45g acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 30g burro di soia
  • 70g zucchero
  • 5 albicocche mature private del nocciolo
  • menta a piacere per decorare

PROCEDIMENTO:

Preparare la base mettendo farina, olio, acqua e un pizzico di sale nel recipiente della planetaria e impastare con la foglia fino al formarsi di una palla di impasto.

Sciogliere lo zucchero in un pentolino senza mescolare e quando inizia a brunirsi aggiungere il burro mescolando facendo girare il manico della pentola con il polso. Quando sarà tutto brunito, denso e sciolto versare il caramello in due mini teglie da crostata, adagiare subito a contatto con il caramello la parte vellutata e rotonda delle albicocche tagliate a metà ricoprendone l’intera superficie.

Stendere la pasta brisè con un matterello alta circa 1 centimetro e ritagliarne due cerchi grandi quanto le mini teglie rivestite di caramello e albicocche. Adagiare su di ognuna un disco di pasta brisè rivestendola completamente e schiacciando bene i bordi per non far fuoriuscire il caramello e i succhi delle albicocche in cottura. (meglio usare una teglia dai bordi abbastanza alti lasciando liberi un paio di centimetri del bordo della teglia in modo che i succhi della frutta e il caramello non fuoriescano dalla teglia)

Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 20 minuti circa.

Appena sfornate girare le tarte tatin subito su un piatto e gustare tiepida o conservare sotto una campana di vetro, una volta freddate, per 2/3 giorni.

Biscottini ripieni

INGREDIENTI:

PROCEDIMENTO:

Stendere la pasta frolla alta mezzo centimetro su un piano precedentemente infarinato. Con un taglia biscotti a forma di stella formare tante stelle e metà delle stelle ottenute tagliarle al centro con un taglia biscotti a forma di stella più piccolo creando così una cornice a forma di stella. Disporre un cucchiaino di marmellata sul centro della stella piena e adagiare la cornice a forma di stella sopra la marmellata, schiacciando leggermente con le dita per far aderire i due lembi di pasta in modo che non si separino in cottura. Rimpastare i lembi di pasta frolla avanzata e ripetere il procedimento fino a esaurimento degli ingredienti.

Adagiare i biscotti ottenuti su una teglia rivestita di carta forno, a debita distanza l’uno dall’altro e cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 10/15 minuti.

Conservare i biscotti in una biscottiera di vetro o di latta con tappo ermetico per 4/5 giorni al massimo.

Confettura di arance rosse e kiwi

INGREDIENTI:

  • 2 arance rosse bio non tratatte
  • la buccia di un’arancia
  • 10 kiwi bio
  • 120g zucchero

PROCEDIEMENTO:

Con un pela patate togliere il primo stato di buccia di un’arancia cercando di non togliere la parte bianca del frutto. Tagliarla finemente con un coltello realizzando delle zeste di arancia che metteremo in una pentola dai bordi alti e il fondo spesso. Tagliare a vivo le arance e a pezzetti la polpa e metterle insieme alle zeste nella pentola.

Sbucciare i kiwi e tagliare la polpa in pezzi piccoli che metteremo insieme alle arance nella pentola. Aggiungere lo zucchero e mettere la pentola sul fuoco, medio-basso, coprendola con un coperchio lasciandolo leggermente in bilico in modo da far fuoriuscire un po’ di vapore.

Cuocere mescolando di frequente fino a quando la frutta si sarà completamente spappolata e la consistenza sarà appiccicosa, lucida e gelatinosa. Si conserva in frigorifero in un vasetto di vetro ermetico per una settimana.

Se si vuole conservare nel tempo bisognerà sterilizzare i vasetti e i tappi facendoli bollire in acqua per 20 minuti, poi riempirli di marmellata, meglio se ancora calda, e chiudere i vasetti ermeticamente con i tappi. Bollire i vasetti di confettura in acqua per 20 minuti, tirarli fuori dall’acqua e aspettare che la capsula del tappo scenda per avere la conferma che il vostro vasetto di confettura sia sterile. Si conserva per 3/4 anni in un luogo buio e fresco.

Crostatine al bergamotto

INGREDIENTI:

PROCEDIMENTO:

Stendere la pasta frolla alta mezzo centimetro su un piano infarinato e tagliare dei cerchi mezzo centimetro più grandi della circonferenza della teglia della crostatina. Disporre la pasta frolla all’interno della teglia e schiacciarla bene sul fondo e sui bordi. Forare la superficie con una forchetta e farcire con la confettura. Con la pasta avanzata creare della strisce spesse 2/3 millimetri e larghe mezzo centimetri e decorare la torta con il classico motivo a crostata. Procedere così fino a esaurimento degli ingredienti.

Vi serviranno circa 6 teglie per mini crostatine. Cuocere in forno ventilato a 180° per 20 minuti. Si conservano sotto una campana di vetro per 3/4 giorni.

Confettura di bergamotto

INGREDIENTI:

  • 4 bergamotti bio non trattati
  • la buccia di 2 bergamotti
  • 160g zucchero

PROCEDIMENTO:

Con l’aiuto di un pela patate rimuovere la buccia di 2 bergamotti cercando di non prendere la parte bianca del frutto. Con un coltello affilato tagliare finemente la buccia ottenendo delle zeste di bergamotto. Preparare un pentolino di acqua bollente e bollire le zeste all’interno per 5 minuti. Scolare e ripetere il procedimento per un totale di 4 volte cambiando l’acqua ogni volta. Questa procedura servirà a togliere il più possibile l’amaro da questo ingrediente.

Con uno coltello spelucchino privare i bergamotti della loro buccia e della parte bianca, tagliando a vivo il frutto. Eliminare gli eventuali semi e la membrana bianca che divide gli spicchi. Tagliare la polpa e metterla in una pentola di acciaio dal fondo e dai bordi alti insieme allo zucchero e alle zeste che abbiamo precedentemente bollito 4 volte.

Cuociamo a fuoco medio-basso mescolando spesso fino a quando la confettura sarà diventata appiccicosa, lucida e densa. Conservare in un barattolo con la chiusura ermetica in frigorifero per una settimana.

Se si vuole conservare nel tempo bisognerà sterilizzare i vasetti e i tappi facendoli bollire in acqua per 20 minuti, poi riempirli di marmellata, meglio se ancora calda, e chiudere i vasetti ermeticamente con i tappi. Bollire i vasetti di confettura in acqua per 20 minuti, tirarli fuori dall’acqua e aspettare che la capsula del tappo scenda per avere la conferma che il vostro vasetto di confettura sia sottovuoto. Si conserva per 3/4 anni in un luogo buio e fresco.