Castagnaccio

INGREDIENTI:

  • 200g farina di castagne
  • 300g acqua
  • 1 pizzico di sale
  • olio evo q.b.
  • 30g uvetta
  • la scorza di mezza arancia
  • 15g pinoli
  • 1 rametto di rosmarino (facoltativo)

PROCEDIMENTO:

Mettere la farina in una ciotola capiente e versare a filo e poco per volta l’acqua girando con una frusta per non fare formare grumi. L’impasto sarà abbastanza denso ed è giusto così, non deve essere nè liquido nè troppo denso.

Aggiungere un pizzico di sale all’impasto, ungere con 2 cucchiai di olio evo una teglia antiaderente da 20/25 cm di diametro e versarvi dentro l’impasto livellandolo con il dorso di un cucchiaio. Decorare la superficie del castagnaccio con la scorza di arancia, i pinoli e l’uvetta. I pinoli sono sostituibili con la frutta secca che gradite di più come noci e nocciole, mentre le uvette non le sostituirei.

Fare un bel giro di olio a filo sulla superficie, circa 2 cucchiai, e infornare a 180 gradi in forno ventilato per 30/40 minuti. Sfornare e decorare con dei ciuffetti di rosmarino che appassirà col calore del castagnaccio rilasciando il suo aroma.

Lasciare raffreddare su una gratella e poi gustare il castagnaccio. Si conserva in un contenitore ermetico per 3/4 giorni.

Muffin all’arancia con cuore di cioccolato

INGREDIENTI:

  • 200g farina 00
  • 1 yogurt di soia bianco senza zucchero (125 ml)
  • 60g olio di semi di girasole
  • 70g zucchero
  • il succo estratto di un’arancia bio
  • 4g bicarbonatio
  • cubetti di cioccolato fondente q.b.

PROCEDIMENTO:

Mettere nel recipiente della planetaria lo yogurt, lo zucchero e l’olio. Impastare con la frusta fino a ottenere una crema. Aggiungere il succo di arancia e la farina e impastare fino a ottenere un composto denso e omogeneo. Aggiungere il bicarbonato, mescolare ancora per un minuto e l’impasto sarà pronto.

Rivestire di pirottini una teglia per muffin e versare un cucchiaio di impasto per ogni pirotino. Sciacciare leggermente un quadratino di cioccolato al centro di ogni muffin e ricoprire con un cucchiaino di impasto. Il pirottino dovrà essere riempito per 2/3 circa.

Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 20/25 minuti e ripetere il procedimento fino a esaurimento degli ingredienti.

Far raffreddare su una gratella e conservare in una biscottiera con tappo ermetico per massimo una settimana.

Duffin allo yogurt con arancia e canditi

INGREDIENTI:

  • 100g farina 00
  • 30g olio di semi di girasole
  • 35g zucchero
  • 1/2 yogurt di soia bianco senza zucchero (65ml)
  • il succo di 1/2 arancia bio
  • canditi q.b.
  • 3g bicarbonato

PROCEDIMENTO:

Mettere nel recipiente della planetaria lo yogurt, lo zucchero e l’olio. Impastare con la frusta fino a ottenere una crema. Aggiungere il succo di arancia e la farina e impastare fino a ottenere un composto denso e omogeneo. Aggiungere il bicarbonato, mescolare ancora per un minuto e l’impasto sarà pronto.

Rivestire di pirottini per mini muffin una teglia, meglio se con fori per mini muffin o va bene anche quella per i muffin classici, e versare un cucchiaino di impasto per ogni pirotino. Decorare ogni duffin con un cucchiaino scarso di canditi e ricoprire ognuno con un altro cucchiaino di impasto. Il pirottino dovrà essere riempito per 2/3 circa.

Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 15 minuti e ripetere il procedimento fino a esaurimento degli ingredienti.

Far raffreddare su una gratella e conservare in una biscottiera con tappo ermetico per massimo una settimana.

Danubio

INGREDIENTI:

  • 150g lievitino (ricetta qui)
  • 250g farina w350
  • 55g olio di semi di girasole
  • 95g zucchero
  • buccia di un’arancia bio
  • latte di soia q.b.

PROCEDIMENTO:

Mettere nella planetaria il lievitino, la farina, l’olio, lo zucchero e la buccia di arancia. Impastare con il gancio versando a filo e poco per volta il latte di soia fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Versare l’impasto su un piano infarinato e praticare le classiche pieghe fino a ottenere un panetto liscio e con la cupola compatta. Tagliare l’impasto in 13/14 parti, circa dello stesso peso, e praticare le pieghe per ognuno dei pezzi fino a ottenere tanti paninetti tondi e prefetti. Rivestire una teglia ad anello da 22cm di carta forno e adagiare i paninetti ottenuti partendo dal centro cercando di disporli in modo carino e che non si tocchino l’uno con l’altro. La lievitazione poi li farà toccare tra di loro.

Mettere in forno spento con luce accesa per 8 ore a lievitare e poi cuocere a 180° in forno ventilato per 20 minuti circa.

Torta arancia

INGREDIENTI PER LA TORTA:

  • 400ml succo di arancia fresco
  • 300g farina 00
  • 130g zucchero di canna
  • la scorza di due arance
  • 80ml olio di semi di girasole
  • 8g bicarbonato

INGREDIENTI PER LA CREMA:

  • 35g fecola di patate
  • 200g succo di arancia fresco
  • 85g zucchero
  • 100ml latte di soia

PROCEDIMENTO PER LA TORTA:

In un recipiente dell’impastatrice mettere zucchero, olio ed impastare con la frusta fino ad ottenere una “cremina”. Unire succo (io uso l’estrattore per ricavarlo) e scorza di arancia e subito dopo la farina setacciata. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio e cremoso. Aggiungere il bicarbonato, impastare velocemente con le fruste, versare il composto in una tortiera ad anello da 24 cm e cuocere in forno ventilato a 180° per 30/35 minuti. Lasciare raffreddare completamente la torta su una gratella prima di farcirla.

PROCEDIMENTO PER LA CREMA:

Mettere in un pentolino la fecola e lo zucchero. Mischiare in un bicchiere latte e succo di arancia (io uso l’estrattore per ricavarlo) e versarlo lentamente e in più riprese sugli ingredienti secchi, mescolando con una frusta per non creare grumi. Unire tutto il liquido rimasto e portare a bollore fino a quando si sarà addensata la crema. Lasciare raffreddare completamente prima di usarla per farcire la torta.

ASSEMBLARE LA TORTA:

Adagiare la torta sul supporto che la conterrà; io ho usato un’alzatina ma andrà bene anche un piatto piano. Tagliare con un coltello moto affilato esattamente a metà della torta creando così due dischi di dolce. Appoggiare il disco che metteremo sopra su un piatto e versare e spalmare uniformemente la crema sul disco inferiore. Ricoprire la crema con il secondo disco di torta e decorare la superficie con zucchero a velo.

Non serve conservarla in frigo nei mesi freddi ma consiglio il contrario per i mesi estivi.

Panettone vegano al cioccolato

INGREDIENTI:

  • 300g lievitino (ricetta qui)
  • 200g farina w350
  • 100g zucchero bianco
  • 70g burro di soia
  • 20g olio di semi di girasole
  • la punta di un cucchiaino di curcuma
  • 60g gocce di cioccolato fondente infarinate
  • latte di soia q.b.

INGREDIENTI PASTA D’ARANCIA:

  • 1 arancia biologica non trattata
  • 50g zucchero bianco
  • 2 cucchiaini latte di soia

PROCEDIMENTO PER PREPARARE LA PASTA D’ARANCIA:

Tagliare a fettine un’arancia biologica, compresa la buccia, e metterla in un pentolino con lo zucchero.

Cuocere con il coperchio a fuoco lento finché non si forma una sorta di caramello sul fondo del pentolino e tutto il succo dell’arancia sarà uscito dal frutto.

Togliere dal fuoco e versare il tutto in un bicchiere del minipimer.

Unire il latte e frullare ad immersione fino ad ottenere una crema liscia.

PROCEDIMENTO PANETTONE:

Nella ciotola dell’impastatrice unire 300g di lievitino, la farina, il burro, l’olio, lo zucchero, la pasta d’arancia e la curcuma.

Impastare con il gancio il tutto unendo a filo il latte di soia fino ad ottenere un impasto morbido ma che non si appiccichi alle mani.

Infarinare le gocce di cioccolato e unirle all’impasto impastando finché non si saranno completamente unite al composto.

Disporre l’impasto su un piano leggermente infarinato e procedere facendo le pieghe al panettone. Una volta che la cupola dell’impasto sarà liscia e senza gocce di cioccolato che escono da essa arrotolare la parte piegata su se stessa al di sotto del panetto appena ottenuto e adagiarlo delicatamente in un pirottino di carta per panettone da 1 kg o in una teglia stretta e dai bordi alti ricoperta di carta forno.

Praticare due tagli a croce sulla superficie del panettone usando la punta di un coltello molto affilato e lasciare lievitare in forno spento e con la luce accesa per 8/12 ore.

Cuocere in forno statico precedentemente riscaldato a 170 gradi per 40 minuti circa. Una volta cotto disponi il panettone su una gratella o, se ne hai la possibilità, infilzalo con due spilloni e lascialo riposare a testa in giù per almeno 5 ore: il panettone deve essere completamente freddo prima di essere tagliato. Può essere conservato in un sacchetto di plastica per alimenti fino a una settimana.