Cheesecake alle fragole

INGREDIENTI:

  • 125g biscotti secchi vegani
  • 60g burro di soia o di cocco
  • 200g anacardi
  • 1 latta di latte di cocco
  • 3g agar agar
  • 2 cucchiai tahin
  • il succo di 1 limone
  • 50g zucchero
  • 200g fragole (o frutti di bosco)

PROCEDIMENTO:

Mettere a bagno gli anacardi in abbondante acqua per 12 ore (la sera prima meglio). Frullare i biscotti con un tritatutto e unire il burro sciolto mescolando con un cucchiaio. Rivestire il fondo di una teglia ad anello da 17 cm di carta forno e pressare con un cucchiaio il composto di burro e biscotti sul fondo della teglia in modo uniforme. Riporre in frigorifero per mezz’ora e intanto preparare la crema.

Mettere gli anacardi scolati dall’acqua nel bicchiere del minipimer insieme al succo di limone e alla tahin; frullare fino a ottenere un composto denso e liscio e metterlo da parte.

In un pentolino versare il latte di cocco, lo zucchero e l’agar agar, portare a bollore girando con una frusta e far bollire per 3 minuti. Togliere dal fuoco, unire il composto di anacardi e frullare nuovamente con il minipimer per un paio di minuti fino a ottenere una crema liscia e densa.

Prendere la teglia con la base di biscotti dal frigo e versarvi sopra la crema ancora calda. Lasciare intiepidire qualche minuto e poi rimettere il tutto in frigo per almeno 6 ore.

Preparare la salsa da mettere sopra alla cheesecake mettendo le fragole in un pentolino con coperchio a fuoco basso girando di tanto in tanto. Quando le fragole avranno rilasciato il loro liquido e si saranno sfatte spegnere il fuoco e filtrare il composto di fragole con un colino a maglie strette girando con un cucchiaio per velocizzare il processo. Far raffreddare la salsa ottenuta, la parte liquida scesa sotto il colino, e poi conservarla in frigo fino al momento di guarnire la cheesecake.

Quando la cheesecake si sarà solidificata e sarete pronti a gustarla tirarla fuori dal frigo, togliere l’anello della teglia e versarvi sopra la salsa di fragole.

Vi consiglio di mettere la salsa sulla superficie della torta solo al momento della degustazione in quanto sarà più buona e più bella esteticamente. Potete sostituire le fragole con lamponi, mirtilli o more. Vi consiglio comunque di cuocere i frutti che scegliete e di filtrarli in modo da avere una salsa liscia e priva di semini che possono essere fastidiosi.

Si conserva in frigorifero per 2/3 giorni in un contenitore ermetico.

Vegan chocolate chips cookies

INGREDIENTI:

  • 300g farina di farro
  • 60g burro di cocco
  • 40g olio di semi di girasole
  • 100g zucchero di canna
  • 130g cioccolato fondente
  • 8g bicarbonato
  • 15 cucchiai latte di soia

PROCEDIMENTO:

Mettere nel recipiente dell’impastatrice l’olio di cocco, l’olio di semi lo zucchero e 2 cucchiai di latte.

Impastare con la frusta fino a ottenere una “cremina”. Aggiungere lo zucchero, la farina e il latte rimasto e impastare fino a ottenere un composto appiccicoso. Aggiungere il bicarbonato, impastare due minuti e per ultimo unire il cioccolato. Impastare ancora un minuto e il composto sarà pronto. Rivestire una teglia di carta forno e con l’aiuto di un cucchiaio disporre 12 cucchiaiate di impasto su di essa lasciando 3/4 cm tra ogni cookies. Cuocere per 10/15 minuti in forno ventilato a 180° e ripetere il procedimento fino a esaurimento dell’impasto; a me vengo circa 30 cookies e faccio 3 infornate.

Non sono i biscotti più belli del mondo, ma sono sicuramente tra i più buoni che io abbia mai mangiato e i più semplici da realizzare!