Biscotti con gocce di cioccolato

INGREDIENTI:

  • 200g farina (quella che volete)
  • 50g farina di nocciole
  • 70g zucchero di canna
  • 60g olio di semi di girasole
  • 70g acqua
  • 50g gocce di cioccolato fondente
  • scorza di un’arancia
  • 3g bicarbonato

PROCEDIMENTO:

Mettere in una ciotola l’olio e lo zucchero ed emulsionare con una frusta fino a ottenere una “cremina”. Aggiungere la farina, la farina di nocciole, lo zucchero, il bicarbonato e la scorza di arancia e mescolare con un cucchiaio. Aggiungere l’olio e l’acqua e impastare con le mani fino a ottenere un panetto liscio e compatto. Aggiungere le gocce di cioccolato, impastando fino a quando saranno completamente omogenee nell’impasto.

Preparare un piano di lavoro infarinato e stendere con il mattarello l’impasto fino a raggiungere uno spessore di 3/4 millimetri. Con una tazzina da caffè, o un taglia biscotti rotondo, tagliare i biscotti e disporli su una teglia rivestita di carta forno. Rimpastare i lembi di pasta avanzati, stenderla e tagliare i biscotti e procedere in questo modo fino all’esaurirsi dell’impasto.

Cuocere i biscotti in forno ventilato a 180 gradi per 10/15 minuti, farli raffreddare su una gratella e poi conservarli per un massimo di una settimana in un porta biscotti di vetro o di latta con chiusura ermetica.

Crostata Bella Elena vegana

INGREDIENTI:

  • mezza dose di pasta frolla (ricetta qui)
  • 3 pere medie
  • 1 cucchiaino burro vegetale
  • 1 cucchiaio zucchero
  • 30g zucchero a velo
  • 15g amido di mais
  • 100g cioccolato fondente minimo 60%
  • 250ml latte di soia senza zucchero

PROCEDIMENTO:

Preparare la frolla, stenderla con un matterello alta mezzo centimetro e rivestire una tortiera antiaderente per crostate del diametro di 20/22 cm. Schiacciare bene la frolla sui bordi creando un bordo spesso e uniforme, forare la superficie della torta con i rebbi di una forchetta e infornare a 180° in forno ventilato per 20/25 minuti.

Intanto spelare le pere, privarle dei torsoli e farle a pezzettini piccoli tutti più o meno della stessa dimensione. Metterli in un pentolino con un cucchiaino di burro di soia e un cucchiaio di zucchero e cuocere a fuoco medio girando di tanto in tanto. Dopo circa 15/20 minuti le pere saranno leggermente dorate e morbide. Questo è il momento di spegnere la fiamma e versare i pezzi di pera in un contenitore a raffreddare.

Nello stesso pentolino, raffreddato, procedere a fare la crema al cioccolato mettendo l’amido, lo zucchero a velo e versare piano piano il latte di soia girando con una frusta per non fare formare grumi. Aggiungere il cioccolato tagliato a pezzettoni e mettere sul fuoco, medio, girando sempre con una frusta. Dopo qualche minuto si addenserà, girare sempre vigorosamente fino ad ottenere una crema liscia, densa e omogenea. Versare il tutto in un piatto fondo e ricoprire subito con pellicola a contatto con la crema. In questo modo non si formerà la pellicina in superficie. Lasciare raffreddare e poi mettere in frigo un paio d’ore. Intanto la torta sarà cotta, sfornare e lasciare raffreddare su una gratella.

Quando tutti gli ingredienti saranno alla temperatura desiderata assemblare la torta mettendo i pezzetti di pera ricoprendo l’intera superficie della torta e infine ricoprire il tutto con la crema al cioccolato creando uno strato spesso e omogeneo. Decorare a piacere e gustare.

Si conserva in frigorifero per 2/3 giorni coperta in un contenitore ermetico.

Babka zucca e cioccolato

INGREDIENTI:

  • 100g lievitino (ricetta qui)
  • 200g zucca
  • 300g farina tipo 2 (o quella che preferite)
  • 40g zucchero di canna
  • 30g olio di semi di girasole
  • 80ml latte di soia senza zucchero tiepido
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere

PER IL RIPIENO:

  • 100g cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 40g noci
  • 1 cucchiaino zucchero di canna

PROCEDIMENTO:

Pulire dei semi e della buccia la zucca, tagliarla a cubetti e cuocerla in abbondante acqua salata, oppure a vapore, fino a quando sarà morbida. Schiacciare la zucca con una forchetta e lasciare intiepidire.

Mettere nel recipiente della planetaria il lievitino, la zucca, la farina, lo zucchero, l’olio, la cannella in polvere e impastare con il gancio versando a filo e poco per volta il latte tiepido. Quando l’impasto sarà uniforme e si staccherà dalle pareti del recipiente, versarlo su un piano infarinato e praticare qualche piega di rinforzo fino a formare una cupola densa e omogenea. Vi consiglio di aiutarvi con una spatola, in quanto l’impasto sarà leggermente appiccicoso.

Spolverare il piano di lavoro di farina e stendere il panetto con un matterello fino a ottenere un rettangolo di un centimetro di spessore. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria e versarlo sull’intera superficie spalmandolo bene con una spatola. Spolverare lo zucchero e la cannella sul cioccolato e decorare con le noci tagliate grossolanamente. Arrotolare l’impasto creando un grosso rotolo cercando di non far fuoriuscire il ripieno e posizionarlo verticale a voi.

Con un coltello molto affilato tagliare in 3 il rotolo per la parte lunga, creando così i 3 capi dell’intreccio; intrecciare i lembi di impasto cercando di non far fuoriuscire il ripieno e posizionare la babka in una teglia per plumcake abbastanza capiente rivestita di carta forno.

Far lievitare in forno spento ma con la luce accesa per 6/7 ore e poi cuocere a 180° in forno statico per 20 minuti dopodichè coprire con un foglio di carta forno e cuocere altri 20 minuti.

Si conserva in un contenitore ermetico per 4/5 giorni oppure può essere congelarlo a fette e scaldata 5 minuti in forno al momento del bisogno.

Cheesecake al cioccolato e lamponi

INGREDIENTI:

  • 100g biscotti secchi
  • 50g olio di cocco
  • 200g anacardi
  • 1 cucchiaio di tahin (o la crema di frutta secca che preferite)
  • 2 cucchiai acqua
  • 150g cioccolato fondente minimo 60%
  • 1 lattina di latte di cocco
  • la punta di un cucchiaino di vaniglia (facoltativa)
  • 3g agar agar
  • 60g zucchero
  • 120g lamponi

PROCEDIMENTO:

Mettere a bagno gli anacardi in abbondante acqua per 12 ore (meglio la sera prima). Frullare i biscotti con un tritatutto e unire l’olio mescolando con un cucchiaio. Rivestire il fondo di una teglia ad anello da 15/17 cm di carta forno e pressare con un cucchiaio il composto di olio e biscotti sul fondo della teglia in modo uniforme. Riporre in frigorifero per mezz’ora e intanto preparare la crema.

Mettere gli anacardi scolati dall’acqua nel bicchiere del minipimer insieme all’acqua e alla tahin; frullare fino a ottenere un composto denso e liscio e metterlo da parte.

In un pentolino versare il latte di cocco, lo zucchero, l’agar agar e il cioccolato e portare a bollore girando con una frusta. Far bollire per 3 minuti dopodichè togliere dal fuoco, unire il composto di anacardi e frullare nuovamente con il minipimer per un paio di minuti fino a ottenere una crema liscia e densa.

Prendere la teglia con la base di biscotti dal frigo e versarvi sopra la crema ancora calda. Lasciare intiepidire qualche minuto e poi rimettere il tutto in frigo per almeno 6 ore.

Preparare la salsa da mettere sopra alla cheesecake mettendo i lamponi in un pentolino a fuoco basso girando di tanto in tanto. Quando la frutta avrà rilasciato il suo liquido e assomiglierà a una marmellata spegnere il fuoco e filtrare il composto di lamponi con un colino a maglie strette girando con un cucchiaio per velocizzare il processo. Far raffreddare la salsa ottenuta, la parte liquida scesa sotto il colino, e poi conservarla in frigo fino al momento di guarnire la cheesecake.

Quando vorrete gustarla dovrete solo prenderla dal frigo, togliere delicatamente l’anello della teglia, versarvi sopra la salsa di lamponi e, se volete, potete decorare la superficie con dei lamponi freschi. Si conserva in frigo per 3/4 giorni riposta in un contenitore con tappo ermetico.

Se siete golosi e la volete più “cioccolatosa” potete sostituire la salsa ai lamponi decorando la superficie della torta con un giro di crema di nocciole o burro di arachidi e una spolverata di nocciole tritate grossolanamente versate generosamente sulla superficie della cheesecake, una bontà!

Muffin all’arancia con cuore di cioccolato

INGREDIENTI:

  • 200g farina 00
  • 1 yogurt di soia bianco senza zucchero (125 ml)
  • 60g olio di semi di girasole
  • 70g zucchero
  • il succo estratto di un’arancia bio
  • 4g bicarbonatio
  • cubetti di cioccolato fondente q.b.

PROCEDIMENTO:

Mettere nel recipiente della planetaria lo yogurt, lo zucchero e l’olio. Impastare con la frusta fino a ottenere una crema. Aggiungere il succo di arancia e la farina e impastare fino a ottenere un composto denso e omogeneo. Aggiungere il bicarbonato, mescolare ancora per un minuto e l’impasto sarà pronto.

Rivestire di pirottini una teglia per muffin e versare un cucchiaio di impasto per ogni pirotino. Sciacciare leggermente un quadratino di cioccolato al centro di ogni muffin e ricoprire con un cucchiaino di impasto. Il pirottino dovrà essere riempito per 2/3 circa.

Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 20/25 minuti e ripetere il procedimento fino a esaurimento degli ingredienti.

Far raffreddare su una gratella e conservare in una biscottiera con tappo ermetico per massimo una settimana.

Pasticcini vegani

INGREDIENTI:

  • pasta frolla (ricetta qui) (dimezzare le dosi e sostituire il limone con la punta di un cucchiaino di vaniglia)
  • crema pasticciera (ricetta qui) (dimezzare le dosi e sostituire il limone con una punta di cucchiaino di vaniglia)
  • 200g fragole
  • 40g cioccolato fondente
  • 2 cucchiai crema di nocciole
  • 10 foglie di menta
  • 8 nocciole tritate
  • 8 arachini tritate
  • 1 stampo per pasticcini o mini muffin

PROCEDIMENTO:

Stendere con un mattarello la pasta frolla su un piano infarinato fino a ottenere uno spessore di 3mm. Con una tazzina da caffè o un mini coppa pasta tagliare dei cerchi 1cm più grandi del foro dello stampo nella vostra teglia per pasticcini e adagiarne uno per ogni posto nella teglia schiacciandoli leggermente con le mani e ricoprendo perfettamente tutta la superficie.

Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 10 minuti. Togliere i “cestini” cotti e metterli a raffreddare su una gratella. Eseguire lo stesso procedimento appena descritto fino al termine della pasta frolla.

Prendere la crema pasticciera raffreddata e dividerla a metà in due ciotole. Una delle due ciotole dividerla ancora a metà in altre due ciotole. In una di queste due ultime metà unire due cucchiai di crema di nocciole e mescolare bene con un cucchiaio fino a ottenere una crema omogenea. Sciogliere il cioccolato a bagno maria e unirlo all’altra metà di crema, mischiando con una frusta per amalgamare bene il tutto.

Quando i cestini di pasta frolla saranno freddi procedere a riempirli. Mettere un cucchiaino di crema pasticciera in metà dei cestini e decorarli con le fragole tagliate a pezzi e una fogliolina di menta. Riempire alcuni cestini con la crema alla nocciola e decorarli con le nocciole tritate. Infine riempire una sac à poche di crema al cioccolato e decorare i cestini con dei ciuffetti di crema e guarnirli con le arachidi tritate.

Conservare in frigo per qualche ora prima di mangiarli e poi in un contenitore ermetico per 3/4 giorni al massimo sempre in frigorifero.

Se non avete la teglia per pasticcini potete usare i pirottini di carta piccoli per i duffin oppure quelli più grandi per muffin e fare dei pasticcini un po’ più grandi.

Torta Sacher vegana

INGREDIENTI:

  • 120g farina 00
  • 160ml + 70ml di latte soia
  • 25g amido di mais
  • 15g cacao amaro
  • 40g olio di semi
  • 40g zucchero
  • 6g bicarbonato
  • 115g cioccolato fondente
  • 100g confettura di albicocche

PROCEDIMENTO:

Mettere olio e zucchero nel recipiente della planetaria e impastare con la frusta fino a ottenere una “cremina”. Aggiungere 160 ml di latte di soia, la farina, il cacao e l’amido di mais e impastare fino a ottenere un composto denso e liscio. Aggiungere il bicarbonato, impastare un minuto e versare il composto in una teglia ad anello da 17 cm rivestita di carta forno. Cuocere in forno ventilato a 180 gradi per 30 minuti circa (fate la prova stecchino).

Fare raffreddare la torta su una gratella e quando sarà completamente fredda tagliare la torta in due dischi, spalmare sul disco appoggiato alla gratella la marmellata uniformemente e richiudere con il disco superiore.

Se la torta si è alzata troppo in cottura o ha fatto una cupola nel centro, livellare la parte di troppo con un coltello cercando di dare una forma carina alla parte superiore.

In un pentolino portare a bollore 70g di latte di soia, togliere dal fuoco, unire il cioccolato e girare fino a quando si sarà sciolto e avremo ottenuto una crema liscia e densa. Versare la copertura ancora calda nel centro della torta cercando di far raggiungere alla glassa ogni centimetro della superficie da ricoprire. Far raffreddare completamente la glassa sulla gratella e poi conservare la torta in una tortiera di vetro per 3/4 giorni in frigorifero.

A me piace anche variare il gusto della marmellata per farcire la torta e le mie preferite sono con confettura di arance o di lamponi. Provate!

Torta paradiso vegan

INGREDIENTI:

  • 125g yogurt di soia bianco senza zucchero
  • 200g farina 00
  • 30g amido di mais
  • 100g zucchero
  • 50g latte di soia senza zucchero
  • 60g olio di semi di girasole
  • il succo di mezzo limone
  • la buccia di un limone
  • 6g bicarbonato
  • 1 cucchiaino zucchero a velo

PROCEDIMENTO:

Metti in una ciotola l’olio, lo zucchero e mescola con una frusta fino a ottenere una “cremina”. Aggiungi lo yogurt, mescola bene con la frusta e poi aggiungi il succo di limone e mischia fino a ottenere un composto cremoso e uniforme. Aggiungi la farina, l’amido di mais, la scorza di limone e il latte di soia e mischia vigorosamente con la frusta fino a ottenere un composto denso e liscio.

Riscalda il forno a 180 gradi in modalità ventilato e solo quando il forno sarà caldo aggiungi all’impasto il bicarbonato. Mischia per un minuto velocemente con la frusta, versa il composto in una teglia ad anello da 20cm rivestita di carta forno e inforna per 25 minuti.

Far raffreddare completamente la torta su una gratella e infine decorala con zucchero a velo a piacere.

Pane al cioccolato e cannella

INGREDIENTI:

  • 150g lievitino (ricetta qui)
  • 100g farina w350
  • 150g farina tipo 2
  • 50g gocce di cioccolato fondente
  • 100g zucchero di canna
  • 2 cucchiaini di cannella
  • latte di soia q.b.

PROCEDIMENTO:

Mettere nel contenitore dell’impastatrice il lievitino, le farine, lo zucchero e la cannella. Impastare con il gancio unendo a filo e poco per volta il latte di soia, fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Infarinare le gocce di cioccolato e unirle all’impasto impastando sempre con il gancio fino a quando saranno completamente incorporate nel composto.

Preparare un piano di lavoro infarinato e versarvi sopra l’impasto ottenuto. Impastare praticando le classiche pieghe stando attenti a non far fuoriuscire le gocce di cioccolato. Dovremo ottenere un impasto compatto e omogeneo. Ora potrete dare al vostro pane la forma che preferite, una treccia o una classica pagnotta per esempio. Nel caso sceglieste la pagnotta, dopo aver praticato le pieghe dovrete cercare di dargli una forma leggermente ovale aiutandovi con le mani.

Disporre il pane su una teglia da forno rivestita di carta forno e far lievitare in forno spento con luce accesa per 6 ore. Cuocere in forno ventilato a 180° per 30 minuti, il tempo varierà in base alle dimensioni del vostro pane.

Ciambelle di carnevale

INGREDIENTI PER 6 CIAMBELLE:

  • 40g olio di semi di girasole
  • 40g zucchero di canna
  • 100g farina 00
  • 1 bicchiere latte di soia
  • la punta di un cucchiaino di polvere di vaniglia
  • 5g bicarbonato
  • 50g cioccolato fondente
  • 20g nocciole tritate
  • zuccherini colorati a forma di coriandoli

PROCEDIMENTO:

In una ciotola mettere olio e zucchero ed emulsionare bene i due ingredienti con una frusta fino a ottenere “una cremina”. Aggiungere la farina, la vaniglia e il latte e mischiare ancora bene con la frusta fino a ottenere un composto denso e liscio. Ungere la teglia preformata per ciambelle con un pennello unto di olio di semi e riscaldare il forno ventilato a 180°. Aggiungere il bicarbonato al composto ottenuto e amalgamare bene il tutto mescolando vigorosamente con una frusta per qualche minuto.

Con l’aiuto di un cucchiaio riempire le forme per ciambelle riempiendo circa 2/3 della capacità di ogni ciambella. Cuocere in forno ventilato a 180° per 15 minuti circa e poi farle raffreddare, togliendole dalla teglia, su una gratella.

Una volta freddate, sciogliere il cioccolato a bagnomaria, e intingere l’intera superficie della ciambella in quest’ultimo disponendo poi la ciambella sulla gratella. Decorare con le nocciole tritate la superficie oppure con i coriandoli di zucchero e lasciare raffreddare e indurire il cioccolato.